Translate:

Seguimi su Facebook

Seguimi su Linkedin

Chiamami via Skype

Dizionario delle competenze comportamentali: Area Relazionale

By Sebastiano Gambera 6 anni agoNo Comments

Gestione dei collaboratori

Capacità di ottenere il massimo da ciascun collaboratore adottando il proprio stile gestionale alle caratteristiche individuali, al fine di favorire il loro sviluppo e la crescita professionale.

Indicatori comportamentali:

  • condivide con i propri collaboratori informazioni utili a renderli autonomi nel loro lavoro
  • favorisce l’instaurarsi di un clima di lavoro sereno, collaborativo e di scambio;
  • utilizza le leve che ha a disposizione per motivare;
  • valuta il potenziale individuale e progetta e mette in atto azioni volte a massimizzare la crescita e la prestazione;
  • valuta con obiettività risultati e spazi di miglioramento dei collaboratori;
  • comunica frequentemente ai collaboratori le proprie valutazioni sul loro operato;
  • delega attività e responsabilità ai collaboratori, offrendo fiducia e sostegno;
  • investe nella crescita dei propri collaboratori stimolandoli ad apprendere e a migliorare le loro prestazioni (il capo coach).

Gestione delle relazioni

Capacità di creare e alimentare una rete di relazioni che fornisca supporto, feedback, idee, previsioni, risorse e informazioni per facilitare il raggiungimento dei risultati professionali.

Indicatori comportamentali:

  • individua gli attori interni ed esterni con i quali costruire un sistema di relazioni e scambio;
  • mette in comune informazioni, risorse e competenze per creare maggiori prospettive di sviluppo e certezza del risultato;
  • integra le proprie capacità con le competenze tratte dalla rete di relazioni;
  • frequenta occasioni, anche virtuali, di scambio con i diversi attori della propria rete di relazioni;
  • è costantemente aggiornato sull’evoluzione della sua rete e sui nuovi attori che devono farne parte;
  • valorizza la mission, la cultura e le decisione dell’Ente verso il proprio sistema di relazioni.

Gioco di squadra

Capacità di sentirsi parte dell’organizzazione, contribuendo insieme a colleghi, collaboratori, clienti, fornitori, gruppi di lavoro, altre strutture e propri responsabili alla realizzazione degli obiettivi comuni con disponibilità e spirito di collaborazione.

Indicatori comportamentali:

  • diffonde informazioni e nuove conoscenze di cui dispone e le mette a disposizione degli altri per favorire la crescita comune;
  • condivide decisioni, obiettivi e problemi di lavoro;
  • rispetta i colleghi indipendentemente dalla posizione gerarchica che ricoprono;
  • lavora con gli altri a prescindere da preferenze e simpatie personali;
  • coopera con i colleghi più vicini e conosciuti e anche con quelli di altre strutture o aziende del Gruppo;
  • mette in discussione preferenze personali collaborando per il raggiungimento degli obiettivi di lavoro;
  • valorizza i feedback del gruppo di lavoro e non alimenta atteggiamenti polemici;
  • favorisce la partecipazione di ogni membro del gruppo.

Comunicazione e ascolto

Capacità di utilizzare efficacemente il linguaggio verbale e l’espressione non verbale (gestualità, tono della voce, ecc.) rispetto alle diverse finalità della comunicazione: informare ed esporre fatti, raccogliere informazioni, convincere, motivare ed interessare.

Indicatori comportamentali:

  • manifesta un atteggiamento positivo durante l’ascolto, non valuta e non giudica l’altro mentre espone il suo pensiero;
  • ascolta in modo empatico ed attivo, ponendo attenzione ai bisogni dell’interlocutore e facendogli percepire la propria partecipazione;
  • conforma la propria comunicazione alle caratteristiche dell’interlocutore e alla finalità della stessa;
  • esprime contenuti anche complessi con chiarezza e linearità;
  • pone domande per accertarsi che la comunicazione sia stata chiara, comprensibile ed esaustiva per l’interlocutore;
  • sostiene le idee e le emozioni che vuole trasmettere con le espressioni del volto, i gesti e i movimenti del corpo;
  • testimonia i valori dell’Azienda sia all’interno sia all’esterno.

Leadership e gestione del cambiamento

Capacità di avere una positiva influenza sugli altri, facendo leva sulla propria competenza, sulla propria serietà, visione, sul proprio calore umano e sulla propria energia e passione, indirizzando le persone verso il cambiamento.

Indicatori comportamentali:

  • ottiene in diverse situazioni relazionali il rispetto degli altri indirizzandone idee/opinioni/azioni;
  • comunica il cambiamento con passione e indirizza le persone  verso il risultato;
  • gestisce il cambiamento e il conflitto che può generare;
  • ottiene la stima, l’appoggio e il consenso convinto degli altri;
  • testimonia con il proprio esempio e il proprio comportamento quanto comunica, quanto decide e i valori aziendali;
  • stimola le persone generando motivazione e voglia di fare;
  • esercita in modo consapevole e responsabile l’autorità connessa al proprio ruolo;
  • fornisce, attraverso il proprio comportamento e i valori che esprime, un esempio professionale da seguire.

Comunicazione scritta

Capacità di concepire e produrre documenti di varia natura (lettere, e-mail, comunicati, manuali, relazioni, presentazioni, ecc.) con un uso corretto ed efficace del linguaggio rispetto alle finalità della comunicazione (informare e rispondere, raccogliere informazioni, convincere e motivare).

Indicatori comportamentali:

  • stimola con la parola scritta l’attenzione e l’interesse del destinatario;
  • conforma lo stile e il linguaggio al destinatario del messaggio rendendo chiari contenuti anche complessi;
  • produce testi comprensibili, efficaci e strutturati anche avvalendosi di schemi e grafici per rendere più chiaro il messaggio;
  • calibra la lunghezza del documento in relazione alla situazione comunicativa e al mezzo utilizzato;
  • stende il documento in tempi adeguati.

Negoziazione

Capacità di sfruttare i margini di trattativa esistenti per raggiungere un risultato positivo in tutte le situazioni di competizione e confronto, curando anche la soddisfazione degli attori coinvolti.

Indicatori comportamentali:

  • definisce gli obiettivi della trattativa e i possibili esiti del confronto;
  • promuove con flessibilità i termini della negoziazione, cogliendo le possibilità di accordo;
  • accetta il confronto con gli altri senza diffidenza, anche se sostengono posizioni differenti dalle sue;
  • gestisce gli inevitabili momenti di tensione e conflitto della trattativa con fermezza e senza aggressività e risentimento;
  • coglie il momento opportuno per chiudere l’accordo;
  • gestisce la negoziazione in modo da farsi apprezzare e rispettare dalla controparte.

Orientamento al cliente interno ed esterno

Capacità di comprendere, in un’ottica di processo e di cultura del servizio, le esigenze dei clienti interni ed esterni con cui si entra in contatto, orientando costantemente la propria attività al soddisfacimento dei loro bisogni.

Indicatori comportamentali:

  • riconosce i propri interlocutori interni ed esterni;
  • ascolta, approfondisce e analizza le esigenze del cliente interno ed esterno con cui entra in relazione;
  • pone al primo posto la soddisfazione delle esigenze dei clienti, garantendo rispetto delle tempistiche e qualità del risultato;
  • integra le esigenze organizzative con quelle dei clienti, componendo i bisogni delle persone con i vincoli dell’organizzazione;
  • opera senza pregiudizio interagendo con punti di vista/opinioni differenti dalla propria;
  • modifica le proprie decisioni di lavoro in relazione alle esigenze degli interlocutori
  • gestisce le informazioni con riservatezza.
Categories:
  Blog, Competenze, Crescita personale, Formazione, Processo di cambiamento, Processo di cambiamento, Uomini e idee
this post was shared 0 times
 000
About

 Sebastiano Gambera

  (33 articles)

Sebastiano Gambera Facilitatore di processi di cambiamento aziendali e professionali Consulente e formatore su processi di Problem Solving per aziende

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »