Dizionario delle competenze comportamentali: Area Emozionale

Dizionario delle competenze comportamentali: Area Emozionale

Consapevolezza di Sé

Capacità di saper contare sulle proprie capacità anche nelle situazioni di tensione e difficoltà, riuscendo a vedere gli aspetti positivi e le possibili soluzioni, riconoscendo i propri limiti .

Indicatori comportamentali:

  • coglie gli elementi chiave degli eventi e li confronta con le risorse professionali e personali che ha a disposizione;
  • valuta le proprie competenze, i propri punti di forza e di debolezza;
  • accoglie i riscontri positivi e negativi come occasioni di autoverifica;
  • dimostra sicurezza nell’affrontare problematiche che ha incontrato in precedenza;
  • prova ad affrontare situazioni impreviste o nuove senza ricorrere immediatamente agli altri e senza rinunciare e scoraggiarsi;
  • riconosce le situazioni in cui le sue competenze non sono adeguate al buon esito e si rivolge a persone interne ed esterne per un supporto;
  • gestisce adeguatamente le proprie emozioni per scegliere risposte comportamentali adatte rispetto a sé, agli altri e al contesto.

Flessibilità e adattabilità

Capacità di percepire e vivere i cambiamenti come opportunità di crescita personale, professionale e di sviluppo dell’azienda.

Indicatori comportamentali:

  • sviluppa il proprio comportamento in relazione agli obiettivi dell’organizzazione;
  • supporta i colleghi quando necessario;
  • segnala la propria disponibilità ad intraprendere nuove attività e progetti, cogliendone l’opportunità di crescita personale e professionale;
  • accetta la sfida di affrontare situazioni incerte e poco definite.

Gestione delle situazioni non standardizzate

Capacità di gestire le emozioni e affrontare con un atteggiamento equilibrato situazioni di lavoro difficili e impegnative, quali elevati carichi di lavoro, mancanza di tempo e scadenze pressanti, incertezza, mancanza di direttive, carenze organizzative, tensioni interpersonali e difficoltà relazionali.

Indicatori comportamentali:

  • individua le situazioni e i fattori che nel contesto lavorativo possono determinare difficoltà;
  • gestisce emozioni e impulsi come la rabbia, l’aggressività, la frustrazione, eventualmente confrontandosi con colleghi, responsabili, superiori;
  • mantiene la calma e gestisce l’ansia in situazioni di emergenza e difficoltà
  • nell’incertezza, conserva la concentrazione e ragiona sul da farsi;
  • gestisce con equilibrio carichi di lavoro elevati e scadenze pressanti.

DiSebastiano Gambera

Sebastiano Gambera Facilitatore di processi di cambiamento aziendali e professionali Consulente e formatore su processi di Problem Solving per aziende

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »